Finalmente svelati i 7 segreti

Perché solo pochissimi siti hanno successo?

Dopo 12 anni di studio, ricerche, test e sondaggi, dopo aver creato centinaia di siti web ad aziende, artigiani e professionisti di Milano, Varese, Como, Sondrio, Bergamo, Brescia, Mantova, Verona, Vicenza, Padova, Belluno, Torino, Bologna, Firenze, Siena, Prato, Grosseto, Roma, Napoli, Catania, Cagliari, Sassari, Lugano, Edimburgo... dopo aver monitorato per anni gli accessi ed il comportamento dei visitatori su 150 siti di settori merceologici più disparati, dopo aver verificato i risultati ottenuti da questi siti in termini di visite, contatti e clienti acquisti, abbiamo identificato con precisione le caratteristiche che differenziano un sito che ottiene risultati da un sito che non ne ottiene: sono sette.

Un buon copywriter è l'artefice principale del successo di un sito

Oggi ho deciso di rivelarvi quali sono queste 7 preziose chiavi che fanno la differenza tra il successo e l'insuccesso di un sito web, che fanno la felicità o l'infelicità di chi ha investito tempo e soldi in un sito.

Comincierò col dire che, contrariamente a quanto molti credono, la tecnica e la grafica servono a ben poco se il nostro obiettivo è la creazione di un sito di successo, di un sito che ha l'obiettivo di vendere servizi o prodotti, di qualsiasi genere. Saper programmare o essere "maghi" del computer non serve a nulla, o quasi.

Un programmatore o un ingegnere laureato in informatica potranno fare ben poco per la creazione di un sito web che procuri contatti e clienti. Un esperto in grafica pure. Non è la grafica che aiuta il nostro sito a posizionarsi nelle prime pagine dei motori, come non sono le animazioni, la musica di sottofondo, i video, il vostro logo che danza sullo schermo, i pulsanti ad effetto o i menù a tendina realizzati in javascript.

Sono i contenuti ricchi di informazioni utili ai visitatori e possibilmente esclusive, i titoli, i sottotitoli, la struttura dei link di navigazione, l'assenza di errori e la tematizzazione delle pagine che creano il successo di un sito.

Un buon copywriter può fare molto di più per il vostro sito di quanto può fare una Web Agency con un team di 10 grafici e 10 programmatori.

Copiate questa frase su un post-it e incollatelo su un angolo del vostro monitor, non rischierete di dimenticarla quando vi accingerete a cercare qualcuno per rifare il sito web della vostra azienda, quel sito che si è rivelato del tutto inutile, che non vi procura contatti ne clienti. Se vi ricorderete di questa frase eviterere probabilmente di rifare lo stesso errore che avete commesso quando vi siete rivolti a chi ha creato il vostro sito attuale.

E magari si trattava di una web agency con un team di collaboratori dai nomi altisonanti (rigorosamente in inglese) che non mancano di impressionare alcuni clienti; mi riferisco a nomi come project manager, web designer senior, web designer junior,  web content manager, web creative manager, art director, senior programming manager, customer account... A volte non si capisce come mai un team di così tante figure professionali non sia servito a far uscire i siti dei loro clienti (e spesso neanche il loro) dall'anominato, dalla massa del 99% dei siti invisibili nei motori.

Attenzione quando vi parlano di WEB 2.0, WEB 3.0 (da non confondere con il W3C), dei Social Network come Facebook, Twitter, Linkedin... Spesso è solo perché non hanno idee concrete da fornirvi o un modo per evitare di parlare di cose ben più importanti per il successo del vostro sito aziendale: il posizionamento in Google con i termini più interessanti per la vostra attività, per esempio.

Ma allora come si fa a creare un sito di successo?

Noi seguiamo le 7 regole che vi illustriamo su queste pagine. Grazie a tali regole abbiamo raggiunto per il sito viasetti.it il traguardo di 2.500 visitatori al giorno e siamo riusciti a decuplicare i visitatori di quasi tutti i siti che abbiamo rifatto. Quasi sempre si trattava di siti che erano stati creati in Flash, in PHP o ASP. Li abbiamo rifatti in XHTML seguendo le 7 regole che ora vi sveliamo.

La Prima Regola per il Successo di Un Sito:

Il sito deve avere visitatori qualificati, non casuali. Deve pertanto trovarsi in prima o seconda pagina su Google con termini interessanti per l'attività svolta ma che, nello stesso tempo, siano termini che effettivamente i potenziali clienti cercano in Google. [per saperne di più su come avere visitatori qualificati clicca qui...]

Disclaimer, Cookie Policy e Privacy

©2010-2015 G. Viasetti  - creazione siti web - studio viasetti

Tutti i diritti sono riservati. E' vietato copiare integralmente o parzialmente il contenuto di questo sito.